Be'… non credo ci sia molto da dire. I post più seri, spesso tristi. Sembrano scritti da qualcun altro, tanto sono diversi, eppure sono sempre miei.

Potreste trovarli esagerati, persino eccessivamente sentimentali. Credetemi, nella maggior parte dei casi, è una fortuna se non riuscirete a capire.

Il contenuto è spesso maturato per anni, prima di venire fuori. Anni di allegria, almeno esteriore, anni in cui quel che non c’era non mancava. E poi, be'…

“[…] Dopotutto, l’allegria è un prestito, non ci appartiene. È una piccola pazzia, un premio passeggero, ma la godiamo come se fosse propria, come un lucro, una primavera della vita. Lei s’afferra al tempo, trascina il suo poco a poco nell’infanzia e s’immette fischiando nell’età matura.

Settimana dopo settimana, anno dopo anno, l’allegria riempie i vuoti. Fino a quando non ce la fa più e diventa tristezza.”

(Mario Benedetti - Vivere apposta, Trad. di M. Fernández)

Riflessioni recenti (pagina 2 di 2)

Ordina per: pubblicazione | ultima modifica

Interruttori

24 novembre 2019, domenica | 9 gennaio 2021, sabato

…non ci intendiamo mai!

26 agosto 2019, lunedì | 9 febbraio 2021, martedì

Statistiche e conclusioni

17 dicembre 2018, lunedì | 9 febbraio 2021, martedì

Sopravvivenza

14 settembre 2018, venerdì | 9 gennaio 2021, sabato